Antica Corte Milanese

Dal blog...

Riapre l’Expo

L’Expo di Milano riapre i battenti. Ma non con una nuova Esposizione universale, bensì con campi da calcio, basket ecc dove fare sport a cielo aperto. Ma ci saranno anche le mostre della Triennale dedicate al design ospitate nell’ex supermercato del futuro e nell’ex auditorium, un orto planetario con 150 specie di frutta e verdura coltivate e vendute in un mercato a chilometro zero. E poi, maxischermi nel teatro all’aperto per vedere le partite di Euro 2016, le Olimpiadi di Rio e la finale di Champions League del 28 maggio.

 

Sarà riaperto Palazzo Italia con una nuova mostra e sarà riacceso l’Albero della vita con un nuovo spettacolo. Il Cardo, uno dei due viali lungo il quale si sviluppavano i padiglioni di Expo 2015, diventerà il tempio dello street food.

 

 

E’ questo il piano che darà nuova vita a una porzione dell’ex sito espositivo, ben 130mila metri quadrati di spazi che riaprono le porte dal 27 maggio per almeno quattro mesi se non addirittura fino a metà ottobre, tempo permettendo.

 

La nuova Expo sarà aperta solo nei weekend, dal venerdì alla domenica, gli orari dovrebbero essere dalle 15 alle 23, ma è ancora tutto da stabilire. Una deroga sarà concessa dal 10 giugno al 10 luglio, quando inizieranno i campionati europei di calcio e i cancelli si spalancheranno ogni volta che ci sarà una partita da trasmettere sui maxi schermi montati nel teatro all’aperto. tutti i sabati di giugno ci saranno anche spettacoli organizzati dal corpo di ballo della Scala di Milano.

 

L’inaugurazione avverrà il Primo maggio con una cerimonia che prevede un concerto dell’Accademia della Scala (solo su invito) e una prima simbolica riaccensione dell’Albero della vita. Il 25 maggio Andrea Bocelli canterà per un pubblico più vasto all’Open air theatre.

 

L’ingresso a Expo sarà gratuito. Si potrà entrare dagli ingressi di porta Merlata, Roserio e Triulza (capolinea della metropolitana Rho Fiera Milano). Non sarà riaperta l’intera area che ospitava l’Expo, ma solo una parte. La zona aperta sarà delimitata da barriere artistiche.

Have your say